ROCCIA MultiLIF: la cage dalle tante possibilità.

ROCCIA MultiLIF è stato realizzato per la stabilizzazione primaria e il ripristino della lordosi fisiologica del rachide lombare. La cage è destinata a differenti accessi ventrali e dorsali. La terapia viene condotta mediante TLIF (fusione intersomatica lombare transforaminale).

La particolarità di ROCCIA MultiLIF è la possibilità di utilizzare questa cage per due tecniche d'impianto diverse. Da un lato per l'accesso transforaminale, dall'altro per l'accesso anteriore alla colonna vertebrale, ventro-mediale o ventro-laterale (o "anteriormente allo psoas“).

Decifrate il codice:

Il lavoro ergonomico con ROCCIA MultiLIF inizia con la facile mappatura delle dimensioni delle cage e dei campioni con codice cromatico. Si prosegue attraverso strumenti diversamente sagomati e angolati per la preparazione di una vasta gamma di condizioni anatomiche.

Preparate la fusione.

Cinque fori filettati disposti in modo diverso consentono molteplici possibilità di inserimento. Per una migliore fusione intersomatica, il generoso sistema di camere della cage, offre ampio spazio. Qui il materiale osseo autologo o omologo e/o il materiale di sostituzione ossea ha lo spazio sufficiente per una successiva fusione.


Basatevi sulla stabilità.

I dentelli anterogradi sulla superficie dell'impianto in titanio garantiscono un buon ancoraggio primario della cage alle facce inferiori e superiori delle vertebre. Un'ampia superficie di contatto garantisce una buona stabilità primaria e, con un corretto impianto, si può in gran parte prevenire un successivo affondamento.


La chiave di volta della ricostruzione.

Con una vasta scelta di altezze e larghezze delle cage, oltre ad inclinazioni di 5° e 10°, è possibile ripristinare l'altezza dei dischi e la lordosi fisiologica.